Ieri con il nostro articolo abbiamo aperto il fascicolo Sanità ospedaliera a Sciacca, oggi sull’argomento registriamo e ospitiamo questo intervento di Alessandro Capurro, presidente della Onlus Orazio Capurro Amore per la Vita, che come noto si è spesa meritoriamente in innumerevoli occasioni a favore della sanità ospedaliera e dei servizi territoriali.

“Quasi tutti saprete quanto mi sta a cuore il tema della Sanità, quante energie e quanto impegno ho profuso per tentare di migliorare le possibilità di cura nel nostro territorio e le capacità assistenziali del nostro Ospedale e del nostro distretto sanitario”.
“Lo sforzo dei semplici cittadini o delle associazioni è importante ma occorre che sia supportato ed accompagnato dalla Politica e dai rappresentanti politici, tra l’altro pagati per questo”.
“Medici, infermieri, biologi, tecnici e sanitari più di quello che fanno non possono fare.
Oggi mi chiedo: cosa hanno fatto il Presidente ed il Vice Presidente della Commissione Salute dell’ARS per il nostro Ospedale”.
“Lo stato in cui si trova è sotto gli occhi di tutti.
Dopo 5 anni che ricoprono quel ruolo il mio personale giudizio nei loro confronti è assolutamente negativo”.
“Considerato che sia il Presidente On. Margherita La Rocca di Forza Italia che il Vice Presidente On. Pullara della Lega e fondatore della lista civica Onda sono deputati regionali del nostro territorio avevo tante aspettative, pensavo che avessero dovuto difendere e potenziare il nostro Ospedale ed invece solo chiacchiere e tantissima delusione. E pensare che l’On. La Rocca è da ben 10 anni deputato regionale di maggioranza nei governi Crocetta prima e Musumeci dopo”.
“Auspico che anche i candidati a Sindaco di Sciacca discutano e si confrontino sul tema della Sanità, troppe volte trascurato. Ormai è diventata una priorità, una vera e propria emergenza. Bisogna avere il coraggio di dire le cose”
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.