Il primo gol di Santangelo

L’UNITAS SCIACCA rimane a punteggio pieno alla seconda del campionato di Eccellenza 2022/23 e festeggia con una netta vittoria per 3-1 contro un buon Casteldaccia il proprio esordio casalingo sul rinnovato manto erboso del Gurrera, di cui la dirigenza neroverde ha dato merito all’impegno della nuova amministrazione.

C’è aria di festa allo stadio in questo soleggiato pomeriggio sciacchitano e prima dell’inizio partita il sindaco Fabio Termine e l’assessore allo Sport Valeria Gulotta danno il loro saluto ai tifosi da bordo campo, al microfono amplificato dell’addetto stampa Giuseppe Recca, che poi legge le formazioni con cui le due squadre scenderanno in campo. Manca il tifo organizzato, ma il pubblico riuscirà ugualmente ad essere il dodicesimo giocatore in campo, come dice a fine gara mister Bruccoleri. La dirigenza è al gran completo, il presidente Settecasi ha anche moglie e figlio in tribuna centrale dove a inizio partita li raggiunge.

In tribuna centrale registriamo anche la presenza di una vecchia gloria e grande bandiera dello Sciacca dei tempi d’oro, capitan Calogero Lo Monaco, e chi lo ha visto giocare non lo ha certo dimenticato. In tribuna centrale è nutrita la rappresentanza politica. Al centro dell’attenzione e degli applausi c’è sopratutto lui, Fabio Termine, che assiste alla partita con il padre. Poi l’assessore Salvino Patti, i consiglieri comunali Modica, Bellanca, Bentivegna e i candidati alle elezioni regionali Mangiacavallo e Montalbano.

Anche l’assessore Mannino è presente, ma preferisce la gradinata, così come il consigliere Curreri. E ci scusiamo se ci è sfuggito qualcuno… All’ingresso in campo applausi e lancio di palloncini neri e verdi.

Nel primo tempo la partita è sostanzialmente equilibrata, maggior possesso palla del Casteldaccia che tuttavia rimane sterile, maggiore incisività e pericolosità sotto rete dei padroni di casa che riescono a sbloccare il risultato già al 7’ con un gol di testa del centravanti Santangelo sugli sviluppi di un corner.

Ad inizio ripresa lo Sciacca ingrana la marcia, si impossessa del centro campo e stende l’avversario con un micidiale uno/ due: al 51’ raddoppia Taormina con uno splendido tiro a giro e solo due minuti dopo Licata fa il terzo gol con un tiro da fuori area che trova il portiere avversario non del tutto preparato.

A giochi fatti la partita ritorna piuttosto equilibrata, il Casteldaccia ha il merito di non demordere e, tra una girandola reciproca di sostituzioni, trova il meritato gol della bandiera a dieci minuti circa della fine con il 7 Megna. Alla fine applausi per tutti, tra i neroverdi i migliori ci sono apparsi capitan Ciancimino, Licata e Taormina.

Nella conferenza stampa del fine partita mister Totò Bruccoleri, da “vecchia volpe” del calcio, pur dicendosi soddisfatto getta acqua sull’entusiasmo generale dopo tre vittoria di fila nelle partite ufficiali: mette insomma un po’ le le mani avanti il mister, che conosce bene il suo mestiere, e sa che c’è una corazzata di nome Akragas: in questo momento le cose vanno molto bene, dice, ma potranno arrivare momenti più complicati.

Il vicepresidente Palagonia fa invece capire che lo Sciacca è un cantiere non ancora chiuso, potranno arrivare ulteriori rinforzi.

Qui di seguito i video dei primi due gol e il link della conferenza stampa negli spogliatoi con il dirigente Palagonia, mister Brucculeri e il giocatore Taormina.

FORZA SCIACCA!!!🖤💚

https://www.facebook.com/ServireSciacca/videos/545921380667635/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.