È il senatore pentastellato Rino Marinello che comunica quello che definisce “un grande successo e un impegno personale mantenuto” proprio in chiusura di legislatura.

Il risultato conseguito in extremis è l’inserimento del porto di Sciacca nell’autorità di sistema portuale della Sicilia Occidentale.

L’emendamento presentato da Marinello al DecretoLegge 2646 recante “disposizioni urgenti per la sicurezza e lo sviluppo delle infrastrutture, dei trasporti e della mobilità sostenibile” è infatti stato approvato.

“L’inserimento del porto di Sciacca all’interno dell’’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale aprirà grandi possibilità economiche e occupazionali per tutta l’area agrigentina”, afferma Marinello.

“Ci sarà infatti la possibilità di accedere a nuove importanti risorse finanziarie, con la creazione di nuove infrastrutture per il rilancio del porto e delle attività connesse”.

“Da molti mesi stavo lavorando a questo obiettivo, insieme al mio collega Vincenzo Maurizio Santangelo, finalizzando ogni sforzo a conseguire questa risultato fondamentale per inserire il Porto di Sciacca tra quelli al più alto livello, di valorizzazione sia turistica che commerciale – continua Rino Marinello – L’approvazione di questo provvedimento vale da solo una intera legislatura, ne sono particolarmente felice e orgoglioso! Mi sono infatti impegnato moltissimo per la mia amata terra agrigentina, molti concreti risultati sono arrivati, a vantaggio dell’intera cittadinanza, che da decenni attendeva una vera svolta. Questo ultimo atto è il coronamento di questo mio impegno. Ovviamente non mi fermerò e continuerò senza sosta a battermi per il nostro territorio”, conclude il senatore sciacchitano.

Qui di seguito l’emendamento che ha consentito di raggiungere l’importante obiettivo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.