Le Associazioni AgrigentoExtra e Sciacca Turismo e l’Eco Museo Diffuso 5 Sensi, sono state ricevute ieri pomeriggio dal Sindaco Fabio Termine per un primo incontro ufficiale dopo le elezioni amministrative e per una prima occasione di dialogo su progetti e strategie per il futuro in favore di un importante settore produttivo quale il Turismo, per il quale Termine ha trattenuto per sé la relativa delega assessoriale.

La delegazione, rappresentativa delle oltre 200 attività extralberghiere presenti nel territorio, era formata da Ezio Bono per AgrigentoExtra, Riccardo Palazzotto per Sciacca Turismo e Anna Salvaggio per l’Eco Museo 5 Sensi.

“Un incontro per fare il punto della situazione attuale, esporre ancora una volta le esigenze del comparto e per sottolineare quanto sia importante una proficua e costante collaborazione tra pubblico e privato – hanno commentano Bono, Palazzotto e Salvaggio -. “Abbiamo apprezzato la disponibilità al dialogo e alla collaborazione del nuovo primo cittadino- proseguono- e al momento appare netta la volontà dell’Amministrazione comunale di sentire le nostre opinioni, c’è un atteggiamento di grande rispetto per chi come noi lavora nel turismo e lo ritiene determinante per l’economia cittadina”.

“Siamo in piena stagione estiva e ci sono ormai poche possibilità di intervento – aggiungono le associazioni – ma fin da ora si deve cominciare a lavorare per il 2023, imprenditori e amministrazione devono puntare insieme a rendere concreto il progetto di destagionalizzazione del turismo, che a Sciacca comincia ad aprile e finisce a ottobre inoltrato”. 

Si è parlato di chiusura di parte del centro storico, di prolungamento orari di apertura pomeridiani dei negozi, regolamento dehor, parcheggi, accessi a mare, eventi di intrattenimento, di una migliore gestione del prelievo di rifiuti per le attività commerciali del centro storico, di corsi di lingua straniera per operatori commerciali, di miglior utilizzo dei proventi dell’imposta di soggiorno. E di carnevale estivo a settembre, evento questo al quale l’Amministrazione starebbe lavorando insieme insieme alla chiusura di parte del centro storico. 

“Abbiamo inoltre riferito al Sindaco – dicono ancora Bono, Palazzotto e Salvagio – di analizzare meglio le ipotesi circolate in questi giorni di creare in città grandi discoteche per ampliare la proposta della cosiddetta movida. La nostra offerta è tradizionalmente caratterizzata da presenze turistiche di età media, fino ad oggi ci sono stati ottimi risultati, dobbiamo solo crescere in fatto di servizi e accoglienza, dando spazio al turismo giovanile ma senza snaturare le caratteristiche di città d’arte e balneare”. 

Ezio Bono, nella sua qualità di amministratore del’azienda Bono Vacanze, nello spirito di collaborazione con cui si intende avviare il rapporto con la nuova Amministrazione, ha informato il primo cittadino della sua disponibilità a mettere a disposizione del Comune e della cittadinanza, in forma gratuita, una propria area parcheggio da 60 posti auto che sorge a ridosso del litorale di San Marco.

Associazioni e Sindaco hanno deciso di promuovere incontri e confronti periodici per affrontare temi specifici e per ulteriori approfondimenti che si renderanno necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.