Perché non lanciare un “Concorso di progettazione e di idee per la sistemazione urbanistica, di viabilità stradale e di waterfront” dell’area di via Gaie di Garaffe, ad integrazione dell’intervento in corso di esecuzione per la realizzazione del tratto terminale della banchina di riva nord del porto di Sciacca?

Qualche maestro di giornalismo mi direbbe che un articolo non si inizia mai con una domanda, per lo più lunga…

È verissimo, ma questo interrogativo nella realtà è una proposta che ServireSciacca sottopone alla nuova amministrazione per creare vivacità e contributi di idee progettuali intorno all’auspicabile sistemazione urbanistica e viaria di tutto il tratto stradale, di pertinenza comunale, immediatamente a fianco della banchina in costruzione sulla via Gaie di Garaffe, che si andrà a creare a partire dalla caserma della Guardia Costiera fino alla banchina a fianco della chiesa di San Pietro. Dovrebbe trattarsi di una strada a doppia corsia nei due sensi di marcia, con marciapiedi adeguati, impianto di illuminazione, passeggiata lato mare, inserimento di verde urbano e di elementi decorativi adeguati, e via dicendo. I lavori di realizzazione della banchina sono in fase avanzata e dagli stessi ambienti del Provveditorato Opere Marittime che sovrintende alla loro esecuzione trapela il suggerimento al Comune di preparare un’adeguata progettazione esecutiva, con l’ausilio da noi proposto di un Concorso mirato ad attivare il contributo propositivo di tanti giovani professionisti, per farsi trovare pronto come Comune, alla fine dei lavori, per ricevere il testimone dell’opera con un progetto esecutivo già definito e per il quale potrà così essere meno complicato trovare il necessario finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.