Per l’Ospedale di Sciacca è previsto l’arrivo di due ortopedici e di medici di Pronto soccorso.

Lo fanno sapere in una nota congiunta la presidente della commissione Salute dell’Ars, Margherita La Rocca Ruvolo, il sindaco di Sciacca Fabio Termine e il senatore Rino Marinello a margine di un incontro nel nosocomio saccense con il commissario dell’Asp, Mario Zappia.
“Durante l’incontro – spiegano – è stato fatto il punto sulle criticità che si registrano nei vari reparti, in particolare Urologia e Ortopedia, e nell’Area di emergenza. Il commissario ha illustrato le soluzioni individuate dall’Asp per far fronte ai problemi legati alla carenza di personale.
Lunedì scorso la presidente della commissione Salute dell’Ars ha visitato l’ospedale di Sciacca per verificare la situazione e ha riscontrato criticità in alcuni reparti, è stato dunque chiesto un appuntamento con il commissario dell’Asp che oggi ha fatto avere i dati sul personale medico e sanitario.
Dall’incontro di oggi è emerso che su 310 Oss reclutati dall’Asp di Agrigento in piena pandemia, 210 saranno immessi a tempo indeterminato entro metà luglio grazie alla norma che prevede la stabilizzazione del personale impegnato durante l’emergenza Covid. A breve sapremo quanti di questi andranno a Sciacca.
Sono invece 36 gli infermieri già assunti a tempo indeterminato alla metà di giugno, altri 78 saranno assunti entro la metà di luglio. Per quanto riguarda i medici per l’ospedale di Sciacca è stata sollecitata una soluzione immediata. Il commissario ha fatto sapere che l’Asp si è rivolta a un’agenzia di servizi a cui ha chiesto 4 ortopedici, 4 anestesisti e 10 medici di pronto soccorso. Due ortopedici andranno a Sciacca e gli altri medici saranno distribuiti a seconda delle necessità dei cinque presidi ospedalieri dell’Asp di Agrigento.

Entro quindici giorni si tornerà a riunirsi per verificare se le soluzioni prospettate abbiano trovato riscontro.

A conclusione dell’incontro abbiamo sentito telefonicamente l’on.le Margherita La Rocca Ruvolo, che nella sua qualità di presidente della Commissione Sanita’ dell’ARS aveva visitato i reparti dell’Ospedale lunedì mattina è fissato l’incontro con Zappia per oggi:

“Esprimo innanzitutto vivissimo compiacimento – dice l’on.le La Rocca – per l’azione congiunta con il nuovo sindaco di Sciacca, è la prima volta che ciò accade e quella con il primo cittadino è una sinergia fondamentale, trattandosi della massima autorità sanitaria locale. Altrettanto compiacimento – aggiunge la presidente della Commissione Salute – per il fatto che il commissario straordinario del governo regionale si sia fatto trovare con un crono-programma ben definito e puntuale per dotare i presidi ospedalieri della provincia e quindi anche Sciacca di nuovo personale medico, paramedico e ausiliario, ricorrendo a società di servizi esterni perché in questo momento risulta molto difficile reperire personale sanitario, medico e non”.

“ A questo punto è importante vigilare – conclude Margherita La Rocca – affinché i buoni propositi si concretizzino in cose concrete e proprio per verificare lo stato delle cose torneremo ad incontrarci il 15 luglio”.

“ L’Ospedale di Sciacca è un DEA di primo livello e come tale deve essere attrezzato e sostenuto, su questo non si discute e su questo opereremo in stretta sinergia io e Fabio Termine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.