Crediamo di non esagerare nell’affermare che il Consiglio Comunale di Sciacca potrà scrivere stasera una pagina davvero importante nella storia della problematica termale e di una sua possibile soluzione.


Nell’ambito delle comunicazioni iniziali verrà infatti sottoposto all’approvazione deliberativa dell’organo consiliare il documento elaborato dal Comitato Civico Patrimonio Termale e con le integrazioni formulate dalle associazioni Sciacca Terme Rinasce e Ora Basta; se il Consiglio Comunale lo adotterà come proprio, per la prima volta la città di Sciacca si rivolgerà alla Regione in una posizione non subalterna e in modo unitario, poiché il documento sarà espressione di tutte le forze politiche presenti nell’organo consiliare ed inoltre dell’amministrazione comunale, dei deputati regionali del territorio (Caranzaro, La Rocca e Mangiacavallo), del Comitato Civico e delle associazioni che si stanno occupando della problematica termale. 


La città di Sciacca con voce unica si rivolgerà al Presidente della Regione notificandogli che il tempo della pazienza e della rassegnazione è finito e che è arrivato il momento della verità e del fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.