I futuri (?) grandi parcheggi cittadini sono stati l’argomento all’ordine del giorno oggi a Palazzo di Città.

Il Sindaco e gli assessori Caracappa, Lo Cicero, Leonte e Mondino (quelli che abbiamo visto), unitamente al Responsabile dell’ufficio urbanistica Ing. Giovanni Bono, hanno incontrato la famiglia Borsellino nell’ambito della possibilità, che sembra riaprirsi, del parcheggio nella vasta area di 12 mila metri quadri sottostante piazza Mariano Rossi verso il c.d. palazzo Latino, di proprietà come noto della famiglia Borsellino.

E’ un grande progetto di cui si parla da tanti anni, che nessuna amministrazione è riuscita a far decollare e che la proprietà realizzerebbe di proprio.

Negli ultimi cinque anni era stato reso impraticabile dalla destinazione boschiva di quell’area nel piano paesaggistico. Adesso questo vincolo è venuto meno e il progetto di massima redatto dall’architetto Rino Segreto, che risolverebbe molti problemi della città di Sciacca, ritorna di pressante attualità previa la risoluzione di alcuni passaggi di carattere urbanistico.

Se son rose fioriranno, come si dice.

Ma non è l’unica novità.

L’altro grande progetto dei sogni è sempre stato quello, su terreno questa volta comunale, del parcheggio multipiano sotto Piazza Scandaliato a suo tempo redatto e presentato dall’ing. Palazzotto.

Bene, anche questo progetto può tornare di attualità, e non è detto che le due iniziative non possano essere complementari per il bene della città.

Anche l’ing. Palazzotto stamattina, a seguire, era a Palazzo di Città, per protocollare una manifestazione di interesse presentata da una società per realizzare nell’area sottostante la piazza, e senza alcun stravolgimento ambientale, un parcheggio multipiano.

Sullo stesso saremo più puntuali a presentazione avvenuta dell’iniziativa.

Che qualcosa si stia finalmente muovendo, con l’aria elettorale che spira, nella giusta direzione? 

Vi terremo informati.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.