Luana Rondinelli, attrice, drammaturga e regista, donna sorprendente, coinvolgente e dinamica, questo è ciò che è emerso ieri pomeriggio durante l’interessante descrizione della sua carriera da parte della past president Eleonora Alongi che ha presentato l’ospite dell’ l’Inner Wheel di Sciacca.

La presidente Rosalba Zito invece ha ha dialogato con lei, approfondito la sua conoscenza e quella delle sue opere teatrali.

Luana utilizza il linguaggio del teatro per lottare contro ogni forma di violenza, con quella forza del teatro che consente di lottare per chi ha sofferto e soffre, mirando a far uscire dal buio tante donne che nascondono la verità, e ciò rappresenta una occasione per rompere il silenzio e farsi ascoltare in ogni parte del mondo.

Il libro “Fimmine” è uno scrigno di quattro testi teatrali interamente al femminile, che indagano l’essere donna e lo fanno con la forza della lingua siciliana, che lei definisce “più comprensibile al cuore, più musicale e che va al di là del significato di ogni parola”; a tal proposito Luana ha spiegato sorridendo che anche a New York e a S.Diego, con l’opposita traduzione, è stata compreso il linguaggio siculo perché, appunto, arriva a toccare la parte più profonda di ognuno di noi.

Dunque, nelle sue Opere le protagoniste sono anime irrequiete e vittime mai arrese al dolore, ma che anzi da quello trovano la forza di rinascere, donne che hanno subito, ma che rinascono perché si riscoprono forti, con capacità e talenti su cui puntare, perché essere se stesse fino in fondo è l’unico modo per vivere una vita appieno.

Luana ha raccontato che fare teatro è dura, lei è partita dal lavoro in pasticceria fino ad arrivare al successo grazie a tante persone che hanno creduto in lei, che adesso spiega: “l’unione fa la forza ed è ciò che fate nei club” .

Il pubblico è stato piacevolmente coinvolto dalla lettura di alcune pagine dell’opera Fimmine, da parte dell’autrice e da Cinzia Bocchi, e attraverso la loro emozionante interpretazione è arrivato al pathos di ciascun personaggio.

Luana infine è riuscita ad arrivare nei cuori di tutto il pubblico e a trattare diversi temi che sono fondamentali per il Club Inner Wheel, quali il ruolo della Donna.

Questa è la potenza dell’arte, capace di smuovere riflessioni che non si esauriscono con il calare del sipario, ma continuano ad accompagnarci nel tempo in modo così forte da diventare parte di noi.

L’Inner Wheel ha ringraziato Ornella Gulino – Libreria UBIK e, in attesa di un futuro incontro e di nuove collaborazioni con l’autrice, l’Inner Wheel le ha augurato un grande in bocca al lupo per la sua carriera!!!

ALESSANDRA MANISCALCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.