”In nome della madre”, grandi emozioni per lo straordinario e toccante monologo di Galatea Ranzi, con un testo di Erri De Luca, a Montevago tra i ruderi del sisma nella rinata chiesa Madre. Lo spettacolo è stato promosso nell’ambito dei Tesori dei Borghi Fest, con la collaborazione del Teatro Biondo di Palermo, e il monologo è stato incentrato, in modo laico, sulla figura di Maria di Nazareth dal momento dell’Annunciazione a quello della nascita nella grotta di Betlemme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.