Ieri sera vicolo De Stefani a Sciacca si è trasformato in una sorta di transatlantico, per effetto di uno strabiliante e giocoso viaggio dalle coste del Mediterraneo alle sponde dell’Oceano in America Latina che ci ha fatto fare uno straordinario musicista di fisarmonica.

Perché questa è la fisarmonica, con le sue ammalianti sfumature che abbracciano le corde di più di uno strumento e che fanno risuonare le nostalgie di ogni paese di ogni latitudine.
Fisarmonica e chitarra insieme nell’occasione, compagne di avventure, di passioni mai sopite, con partenze e ritorni.

Gli eccezionali interpreti di questa serata, due autentici Maestri che ci hanno travolto e trasportato con loro in una straordinaria intesa artistica e umana, sono stati due nostri corregionali, di Mazara Del Vallo: Petro Adragna alla fisarmonica e Giuseppe Sinacori alla chitarra.
Pubblico in piedi ad applaudire, grato per un momento artistico intensamente espressivo, da Galliano a Piazzolla, dalla musica tradizionale brasiliana alle atmosfere di Parigi e del Giappone, per poi finire ad un Tico Tico che sfocia in uno straordinario Libertango, ed ancora un regalo: i tre temi della colonna sonora del film Nuovo Cinema Paradiso.
Grazie ai Maestri che non si sono risparmiati in una serata di intenso caldo e umidità. Grazie al Circolo di Cultura, che ci ha fatto conoscere questi due immensi artisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.