Il nostro concittadino Accursio Soldano, scrittore e giornalista, ha vinto la segnalazione speciale della giuria nella sezione testo teatrale a tema libero della X Edizione del Premio Letterario Nazionale Teatro Aurelio, con la commedia in due atti dal titolo “La troppa felicità uccide”.

La trama in forma sintetica:

Mentre l’anziana Maria sta preparando il pranzo, la radio interrompe le trasmissioni per dare il tragico annuncio della morte di Pina, una signora ottantenne trovata cadavere sul suo divano con accanto un uomo, anch’egli
morto. Lo speaker alla radio non fornisce dettagli ma le due protagoniste della prima scena non sembrano preoccuparsene. Come navigate profiler dei telefilm polizieschi americani tessono congetture sulle possibili cause della morte: Duplice omicidio? Veleno? Suicidio?
Mentre alla radio le trasmissioni vengono interrotte ogni tanto per dare nuovi
dettagli sulla morte di Pina anche i nuovi personaggi che entrano in scena non
riescono ad esimersi dal formulare le loro ipotesi, infittendo la trama con opinioni sempre più inverosimili, prendendo spunto, a volte, dalla tragica morte di personaggi della letteratura come Giulia Tofana, Heinrich Von Kleist e Vladimir Majakovskij. Tutti però, pronti a cambiare direzione ed a trovare
una soluzione al “fattaccio” ad ogni nuovo aggiornamento radiofonico.
Ma con un colpo di scena, l’ultimo aggiornamento di notizie svela la verità
sulla morte dei due anziani annullando tutte le ipotesi fatte fino a quel momento. E la causa, inaspettata, lascia sgomenti.
Ma solo per un attimo, perché i protagonisti non perderanno tempo ad accusare di negligenza il giornalista radiofonico, reo di aver dato notizie frammentarie.
Una commedia ironica che narra in altro modo ciò che stiamo vivendo negli
ultimi anni e come le più assurde e fantasiose tesi su una notizia possano essere
partorite mentre si cucina una minestra.

La Premiazione si terrà sabato 10 settembre alle ore 16 presso il Teatro Aurelio, sito in Largo San Pio V a Roma.

Non è il primo riconoscimento per Accursio Soldano, ma si aggiunge aa altri già ricevuti nell’ambito teatrale: il Premio “Campana di Burgio” per l’attività di scrittore, il Premio “Stelle del Gattopardo” per la diffusione della Cultura nel territorio e il Primo Premio al Concorso Internazionale “Navarro” per la commedia “Ballata per comico solo”.

I testi teatrali di Accursio Soldano sono stati anche pubblicati in una antologia dal titolo “Commedie e altri incidenti” pubblicata da Aulino editore, mentre due sue commedie, “Riflesso senza immagine” e “Il venditore di attimi” sono stati messi in scena a Roma, partecipando al prestigioso Fringe Festival.

Accursio Soldano è nato nella nostra città il nel 1957 e si è laureato alla Facoltà di Filosofia di Palermo con una tesi di laurea su Lenny Bruce. Da giornalista ha collaborato con il quotidiano “L’Ora” di Palermo, “I siciliani” di Catania, “La Repubblica” di Palermo, Tele Radio Sciacca e per l’agenzia di stampa nazionale “Il Velino”. Nel 2009 ha vinto il “Premio della giuria” al Primo concorso Internazionale Giornalisti del Mediterraneo, che si è svolto a Bari, e il Premio speciale della Giuria al Parma Music Film per “L’eccellenza culturale” con il documentario “Don Turi e Gano di Magonza” dedicato all’Opera dei Pupi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.