Le dita di Accursio Cortese accarezzano veloci la tastiera del pianoforte, quelle di Michele Bruno volano sui tasti bianco e neri della fisarmonica, le bacchette di Alessandro Pusateri si alzano e si abbassano ritmicamente sul tamburo della batteria, il basso di Valerio Oliveri accompagna in perfetta sintonia, Ezio Bongiovì fa vibrare le corde della sua chitarra, la voce di Salvatore Catanzaro evoca note di motivi conosciuti e amati.

Il pubblico che affolla il Vicolo De Stefani, straripando nelle stradine circostanti, ascolta con attenzione e si fa trascinare dal ritmo degli strumenti che si armonizzano in un sound vertiginoso e incalzante. Ad ogni esecuzione scatta un applauso spontaneo ed entusiastico, in un’atmosfera festosa che tanto desideravamo di vivere insieme alla magia di quella bella musica leggera, a volte ostracizzata, ma davvero tanto piacevole, nella sua classica ricercatezza. Un repertorio dalle scelte non banali, con i motivi dei cantautori tanto amati dalla nostra generazione, da De Gregori a Fabio Concato, da Carmen Consoli a Rosa Balistreri, da Battiato a Pino Daniele.

Il tempo vola, in questa serata calda in pieno centro storico, mentre la musica conquista e ammalia tutti i presenti grazie alla professionalità e alla passione degli Sciarrabà, le cui performance e la cui crescita artistico-musicale inorgoglisce prima i componenti di questo gruppo di talentuosi e poi anche noi che li conosciamo e li seguiamo dai loro inizi. La presenza, come una vera guest star, di Pasquale Sabella, ci parla anche di una grande componente di umana solidarietà che solo i veri artisti sanno avere.

Qui di seguito il link al video dell’intero concerto, ripreso dal Corriere di Sciacca:

https://www.facebook.com/corrieredisciaccaflash/videos/596550545462065/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.