Come noto l’On.le Caterina Chinnici è risultata a livello regionale la più votata nelle primarie di un centrosinistra che in Sicilia cercava una propria rotta politica prima dello strappo a livello nazionale. In Sicilia il Pd ha raccolto 14.552 voti con l’eurodeputata Caterina Chinnici(13.519 online +1.033 dei gazebo) contro i 10.317 della sottosegretaria M5S Barbara Floridia (10.068 online + 259 ai gazebo) e le 7.547 preferenze riportate dal presidente dell’Antimafia regionale Claudio Fava (6.977 online + 570 ai gazebo).

Di certo si sapeva già che chiunque avesse vinto non avrebbe potuto essere sicuro di nulla. La partita infatti era cominciata mesi fa quando si decise di trasformare la Sicilia nel banco di prova del cosiddetto “campo largo”Tutto in discussione, adesso. Perché ogni progetto e ogni ipotizzata alleanza vengono insidiati dall’imprevedibile svolta nazionale e dalla frattura con Giuseppe Conte.

Soddisfatta dai consensi, Caterina Chinnici, magistrato, figlia del fondatore del pool di Falcone e Borsellino, assicura di non averne ancora parlato con Letta: «Sì, dovremo decidere presto che cosa fare».

A Sciacca hanno votato in 594 e il risultato delle primarie ha visto invece prevalere Claudio Fava con 284 voti. A seguire la Chinnici con 273. La grillina Floridia ha avuto solo 37 voti, nonostante sia di Sciacca il senatore grillino Rino Marinello. Il risultato di Fava è emblematico del fatto che nella nostra città conta su un gruppo ben organizzato tra cui spicca Giuseppe Montalbano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.