Da lunedì 18 luglio all’Ospedale di Sciacca sono sospese tutte le attività chirurgiche programmate e le attività ambulatoriali riguardanti le visite anestesiologiche, per garantire l’effettuazione di tutti gli interventi chirurgici URGENTI, compresi gli interventi ortopedici con diagnosi di frattura.

L’attività chirurgica programmata dell’intero ospedale e i servizi essenziali riprenderanno gradualmente e subordinatamente al reintegro delle unità mancanti della Dirigenza Medica dell’unità operativa complessa di Anestesia e Rianimazione, nonché alla normalizzazione dell’attuale Emergenza Pandemica.

Quanto sopra è “conseguente alle problematiche urgenti che si registrano in questi giorni in relazione alla criticità nella copertura dei turni di servizio della Dirigenza Medica dell’U.O.C. di Anestesia/Rianimazione OO.RR. Sciacca – Ribera, nonostante le prestazioni aggiuntive per garantire i LEA, in considerazione che n. 3 unità risultano temporaneamente assenti per malattia da Sars-Cov-2 e in relazione alla necessità di garantire l’istituto obbligatorio delle ferie estive del personale con calendarizzazione programmata, vista l’improvvisa impennata della curva Pandemica da Sars-Cov-2 che in questo periodo sta facendo registrare un considerevole ed improvviso innalzamento dell’indice occupazionale nelle aree di degenza Covid del P.O. di Ribera, rendendosi indispensabile l’istituzione della doppia guardia di urgenza all’interno di tale P.O.“


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.