La richiesta espressa dalla meo consigliera Daniela Campione nella prima seduta consiliare ha trovato oggi eco immediato nell’ufficio del presidente del consiglio Ignazio Messina, che ha inviato una missiva al sindaco Termine, all’assessore al Patrimonio, all’assessore alle politiche sociali, alla Segretaria generale e al dirigente al Patrimonio.

In essa Ignazio Messina invita i destinatari a porre in essere ogni intervento necessario per l’eliminazione delle barriere architettoniche al fine di consentire l’accesso al palazzo comunale e all’aula consultare alle persone diversamente abili.

Come si ricorderà questa tematica era stata anche una battaglia del compianto Totò Allegro, dipendente comunale.

Dell’argomento si occupa anche il documento programmatico presentato da Cittadinanzattiva e altre associazioni di volontariato, che avevano chiesto l’attuazione di un piano graduale e progressivo di eliminazione delle barriere per rendere la città pienamente vivibile da parte dei concittadini disabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.