Una bella notizia: Via Perollo, uno dei punti più suggestivi del nostro centro storico, sarà riqualificata con ceramica di Sciacca grazie ai diecimila euro di finanziamento messi in palio dal concorso RIGENERA, campagna di rigenerazione urbana promossa dal gruppo parlamentare all’ARS di “Attiva Sicilia” e finanziata con le decurtazioni degli stipendi dei parlamentari di questo nuovo gruppo politico, del quale fa parte il saccense Matteo Mangiacavallo. 

Il progetto di riqualificazione della via Perollo, presentato dall’Ecomuseo dei Cinque Sensi, è risultato vincitore tra i tredici presentati (tre dei quali prevedevano la riqualificazione di luoghi della nostra città). E’ stato il più votato sui social dai cittadini che hanno potuto scegliere tra i 13 progetti finalisti di riqualificazione urbana.

La storica via Perollo, che sale verso l’antico sito del castello Perollo, sarà quindi abbellita dalle maioliche di Sciacca: ci auguriamo che i 10 mila euro risultino sufficienti, ma l’iniziativa RIGENERA così come il progetto vincente sono da valutare assai positivamente e indicano una direzione da seguire, quella dell’arredo urbano della città con la valorizzazione della nostra pregiata ceramica saccense.

Lo conferma Emilio Casalini, scrittore e giornalista TV che del MD5S è una sorta di mentore:

“Riqualificare un angolo della città – dice Casalini – la rende più attraente per un viaggiatore, farlo attraverso l’opera dei nostri artigiani lo rende intriso d’identità. Tutte le strutture ricettive, i commercianti, gli artigiani, i ristoratori se ne giovano perché le persone verranno più volentieri. E soprattutto torneranno o inviteranno altri a venire perché “si sta bene”.Ogni dettaglio dell’opera serve a migliorarne il complesso. È questo il senso profondo del museo diffuso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.